Pietro Beccuti

Partigiano, ex Vice Presidente della Provincia di Asti - 2011

Nato nel 1923 a Calliano (AT), il padre era maresciallo dei carabinieri. I primi ricordi sono quelli legati alle sfortunate vicende del fratello maggiore, combattente in Russia, poi deportato in Germania e lì morto in circostanze sconosciute: il testimone attribuisce a questi fatti l’opinione che si era fatta sulla guerra fascista e sull’alleato tedesco. Vive ad Asti per la maggior parte della vita e compie gli studi, conseguendo il diploma magistrale. Entra nella Resistenza dopo l’8 settembre e vive così i primi tempi della spontanea organizzazione di bande di “ribelli” che volevano resistere al regime, con le molte difficoltà dovute all’impreparazione militare, alla mancanza di armi...Beccuti si ritrova capobanda della Brigata “Matteotti” a Calliano e conduce le prime azioni, come posti di blocco, requisizione di armi, cattura di prigionieri, contatti con altre bande, continuando il racconto fino alla Liberazione. Crescendo in lui l’interesse per la vita politica e amministrativa, entra nel Partito Socialista a fine anni Cinquanta e successivamente diventa Sindaco di Calliano, poi è Assessore al Bilancio e Vice Presidente della Provincia d’Asti. Il testimone conclude con un commento personale sul ruolo dell’istituzione provinciale, storicamente e nell’attualità del dibattito sulla soppressione di questi enti territoriali.

Trailer

Integrale

Asti - Politica e Pubblica Amministrazione - Resistenza - Seconda Guerra Mondiale


Casa degli Alfieri
Località Bertolina, 1 14030 Castagnole Monferrato (AT)
339 2532921     info@archivioteatralita.it