Memorie della Waya Assauto di Asti 5: Giovacchino Brogi

Nato nel 1905 a Radicondoli (SI) arriva ad Asti con la famiglia per motivi di lavoro del padre che lavorava alle industrie ferriere. Negli anni ’30 costruisce la sua casa in quartiere San Pietro. Dal 1929 al 1969 lavora in Way Assauto prima come tornitore poi impara la gestione di macchine automatiche per la bulloneria e qui barriva fino alla mansione prima di sotto caporeparto, poi caporeparto alle presse. Viene eletto anche nel consiglio di fabbrica, grazie anche alla sua buona fama in reparto. Il testimone ricorda con grande precisione personaggi importanti della fabbrica, la drammatica situazione del periodo bellico, i mutamenti successivi nelle produzioni e l’evoluzione dei macchinari nei quarant’anni della sua presenza in Waya.

Trailer

Integrale

Asti – Mutamenti sociali ed economici nel Novecento – Politica e Pubblica Amministrazione – Resistenza – Seconda Guerra Mondiale – Vita contadina – Viticoltura


Casa degli Alfieri
Località Bertolina, 1 14030 Castagnole Monferrato (AT)
339 2532921    info@archivioteatralita.it

Iscriviti alla newletter

Dichiaro di avere preso attenta visione dell’informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali ex. Artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679 per le finalità indicate nell’informativa.