Enrica Fiandra

Originaria di Montafia (AT), architetto e archeologo di fama internazionale, ex ispettore del Ministero dei Beni Culturali - 2007

Originaria di Montafia (AT), architetto e archeologo di fama internazionale, ex ispettore del Ministero dei Beni Culturali, Enrica Fiandra rappresenta l’affermazione femminile in un settore, la ricerca archeologica, che è stato a lungo un mondo esclusivamente maschile.
Laureata in architettura al Politecnico di Torino, dal '55 al '61 è stata la più stretta collaboratrice di Doro Levi, il direttore della Scuola Archeologica di Atene; si è occupata dello scavo di Festos a Creta e nei periodi di assenza di Levi ha coordinato in prima persona tutta l'attività degli archeologi italiani sul sito. Figura di carattere focoso, di grande perspicacia ed indipendenza, Enrica Fiandra ha scavato un po’ dappertutto nell’area mediterranea, in Turchia, ad Atene, a Creta, a Leptis Magna (Libia). Ha seguito, nel corso dei suoi studi archeologici, un filo conduttore che tende alla spiegazione del significato di un particolare settore di oggetti archeologici: le cretule, semplici pezzi di argilla decorata diffusi in tutto il Medio Oriente antico. A conclusione di anni di ricerche e dopo aver fornito diverse interpretazioni poi rivelatesi erronee, Enrica Fiandra ha riconosciuto in questi piccoli manufatti, che portano un sigillo inciso su di un lato, il primo strumento per la contabilità delle merci depositate nei magazzini di templi e palazzi.
Nel borgo di Bagnasco di Montafia, dove risiede quando non è impegnata a Roma o all’estero, ha dato vita al CIRAAS, Centro Internazionale di Ricerche Archeologiche Antropologiche e Storiche.

Trailer

Integrale

Antropologia Culturale – Archeologia – Ruolo della donna nella società


Casa degli Alfieri
Località Bertolina, 1 14030 Castagnole Monferrato (AT)
339 2532921    info@archivioteatralita.it

Iscriviti alla newletter

Dichiaro di avere preso attenta visione dell’informativa sulla privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali ex. Artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679 per le finalità indicate nell’informativa.